Cerca nel blog

mercoledì 25 settembre 2013

Lo spreco di danaro pubblico ed il "caso" Barbareschi

Non so voi, ma la sera sono piuttosto stanca e quando mi abbandono sul divano con l'intenzione di dedicarmi al mio sport preferito, che è lo zapping, provo un senso di frustrazione e di impotenza di fronte a certi servizi televisivi.
Ma ieri sera, dopo aver visto il servizio messo in onda da “Le Iene”, questo senso di frustrazione si è trasformato in una rabbia irrefrenabile.
Il servizio riportava una querelle tra l'inviato delle Iene e l'on. Barbareschi.
Il motivo del contendere era rappresentato dall'assenteismo dell'onorevole Barbareschi: impegnato a suo dire, su più fronti (tra cui il cinema), l'esponente del centrodestra non “trova il tempo” per partecipare alle sedute del Parlamento, tanto da raggiungere una percentuale di assenza pari al 100% .
Non giudico lo stile dell'onorevole, che sembrava più iena dello stesso inviato de “Le Iene” arrivando anche all'uso delle mani, dato che il cognome stesso evoca una certa propensione alla barbarie, ma quel che mi disgusta di più è che l'onorevole Barbareschi viene pagato anche se non fa ciò per cui è stato eletto.
Chiediamogli conto di questo spreco di denaro pubblico.

2 commenti:

  1. anch'io ieri sera mi sono indignata nel vedere tanto schifo!!!!ma da chi siamo governati ....ma che gente manteniamo con i nostri soldi che noi guadagnamo faticando???

    RispondiElimina
  2. Che fastidio! Speriamo che si faccia un bel repulisti di tutti questi lavativi...

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.