Cerca nel blog

mercoledì 19 marzo 2014

Quando il bello e l'antico si incontrano, il merito è della Contessa

Certo non scherzo. Ed è proprio quello che ho pensato domenica 23 febbraio al mercatino dell'antiquariato di Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova.
Per me la possibilità di passare una domenica a bighellonare tra bancarelle in giro a mercatini è piacere allo stato puro; se poi sono completamente sola e quindi posso decidere che cosa vedere, che passo tenere, anche di saltare il pranzo (leggi panino) per godermi appieno la giornata, allora mi trovo di fronte ad una di quelle “combinazioni astrali” che si presentano solo poche volte nella vita.
E quella domenica è stato proprio così: pochi soldi in tasca, ma il cuore contento, con una giornata nata sotto una buona stella date le stupende condizioni climatiche. 
Dopo aver parcheggiato vicino alla Chiesa, me ne sono andata felice in cerca di “fortuna”.
Le tentazioni non hanno tardato ad arrivare e così, quasi senza rendermene conto, stavo incrementando la mia collezione di vecchie sveglie, stavo trattando per dei pizzi antichi al chiacchierino, stavo acquistando dei lunghi guanti di pelle nera anni cinquanta e stavo discutendo con un simpaticissimo ragazzo veneziano che vendeva uno stupendo cassettone, quando sono stata rapita da una bancarella splendida: un tripudio di merletti e tessuti antichi, una ambientazione degna delle migliori riviste, ma senza essere eccessivamente “zuccherosa” come invece accade in molti casi.
Ho scattato solo alcune foto e dialogato un po' con la stendista, appunto la “Contessa Scarselli “, al secolo Daniela, una signora molto simpatica che gestisce una attività a Cento, in quel di Ferrara ed è dedita alle Antiche Arti e Mestieri.
Lascio giudicare a voi, dato che le parole potrebbero non rendere giustizia.




Qui c'è anche la Contessa, presa di spalle

Nessun commento:

Posta un commento

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.