Cerca nel blog

martedì 31 maggio 2011

Anche il tuo vecchio argento può trasformarsi in un pezzo di storia

Ecco una iniziativa piuttosto particolare che riguarda la Città di Vicenza: si tratta dell’operazione “Trasforma il tuo vecchio argento in Storia”, resa possibile dalla collaborazione di 10 gioiellerie di Vicenza (Pavan, Ageno, Dal Ponte, Da Rin, Soprana, Donegà Paolo, Re Mida, Gino Zoccai, Marotto e Vettori) e patrocinata del Comune.

A partire dal 24 maggio, presso le gioiellerie che aderiscono al progetto e che espongono questa vetrofania ,
ogni cittadino potrà offrire il suo contributo per la rinascita di un’opera d’arte della città semplicemente consegnando quei piccoli oggetti d’argento, rotti, inutili e di poco valore economico che spesso teniamo in casa, nell’entusiasmo di lasciare un segno forte nella cultura del territorio vicentino.

Il Gioiello di Vicenza, che diverrà patrimonio dei vicentini e proprietà dell’intera comunità, consiste nella riedizione di un modello della Città di Vicenza, che fu realizzato nel 1578 in argento, con un'opera tradizionalmente attribuita a Giorgio Capobianco, su progetto di Andrea Palladio.
Venne offerto dai cittadini alla Madonna di Monte Berico per scongiurare l’epidemia di peste, ma fu distrutto dalle truppe del governo napoleonico nel 1797.
Ce ne è giunta memoria grazie ad alcuni dipinti raffiguranti il patrono della città con il prezioso modellino.


Verrà ricostruito in 3D dall’arch. Romano Concato, in forma circolare del diametro di circa 60 cm; per la sua completa realizzazione saranno necessarie 2000 ore di lavoro e almeno 30 Kg di argento.


Chi volesse maggiori informazioni può richiedere chiarimenti a: ilgioiellodivicenza@yahoo.it
E’ possibile vedere in anteprima il Gioiello di Vicenza all’indirizzo: http://gallery.me.com/vi1544#100307

Nessun commento:

Posta un commento

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.