Cerca nel blog

giovedì 9 giugno 2011

Ancora su treni e trenini

Ormai, a causa di quel famoso regalo di Roberto (il mitico Marklin per chi non ne fosse a conoscenza), non mi trattengo più e, nel tentativo di mettermi in pari, quando navigo in rete non faccio altro che cercare informazioni sui “trenini”.

Ed è così che ho scoperto perfino il “Manuale del plasticista - Piccoli suggerimenti per l'impianto di un trenino elettrico in corrente continua” a cura di Flavio Capra, guida turistica specializzata sul trenino rosso del Bernina, cui ha dedicato un sito aggiornatissimo (maggio 2011) ed estremamente ricco di informazioni, non solo per gli amanti del modellismo, ma anche per chi condivide la passione per i viaggi in treno.


Per chi fosse interessato, oltre al manuale succitato, ad organizzare un viaggio con il mitico “Trenino rosso” della Ferrovia di Bernina che collega Tirano a S. Moritz con la Trasversale ferroviaria alpina più alta d'Europa patrimonio mondiale UNESCO, suggerisco prima un “giro” sul suo sito.

Quindi: buon viaggio a chi parte e buon lavoro ai “Plasticisti”

4 commenti:

  1. Non c'era solo la Marklin a fare i trenini, ma anche la Lima spa che inizio' proprio nel vicentino, dalle parti di Desi appunto.
    Purtroppo la societa' non supero' la crisi del 1992 e venne comprata dalla Rivarossi di Como. Continuo' a produrre fino all'anno 2004 in cui chiuse lo stabilimento di Isola Vicentina. La Rivarossi e la Lima sono state quindi comprate da stranieri e la produzione trasferita in Cina (e dove se no?).
    Ciao da Poldo

    RispondiElimina
  2. Ciao Poldo,
    ti ringrazio della precisazione.
    Infatti è vero; della Lima mi ricordo anch'io perchè a mio fratello era stato regalato quel trenino, che mi sembra di ricordare fosse più grande dei Marklin.

    Ho visto un video (ecco il link)
    http://www.youimpresa.it/video/impresa-live/il-trenino-della-rivincita
    che ha come protagonisti i dipendenti della ex Lima che nel 2005 hanno fondato la Vitrains a Costabissara (VI) che hanno esordito con la riproduzione in scala H0 del Minuetto il convoglio di punta di Trenitalia.
    L'orgoglio veneto è salvo!
    Torna a trovarmi

    RispondiElimina
  3. Sicuramente sono piu' puntuali i Lima ed i Marklin, che i treni veri!
    Saluti dal pendolare Roberto

    RispondiElimina
  4. Ciao Roberto!
    Nostalgia di "lui" e di quando i treni erano sempre in orario?
    Per chi è pendolare come noi credo proprio di sì...
    Grazie per la visita; ti aspetto ancora qui.

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.