Cerca nel blog

martedì 6 marzo 2012

Manifestazioni culturali a Vicenza dall'8 marzo 2012

Giovedì 08 marzo 2012, ore 15.00/18.00
Nella Sala Conferenze dei Chiostri di Santa Corona, dibattito aperto alla comunità dal titolo Eguaglianza e diritti sociali nella Costituzione, ne parlano Lorenza Carlassare Professore emerito di Diritto costituzionale Università di Padova, Fabiola Carletto Segretaria CGIL Vicenza, Valentina Mazzoni Studentessa Liceo Artistico Martini, Cristina Balbi Presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Vicenza, Matilde Pappalardo Segretaria SPI CGIL Vicenza; concluderà l’incontro Marina Bergamin Segretaria generale CGIL Vicenza

ore 20.45 Aimez-vous Ravel? Ha i toni accesi di una sfida, il titolo del concerto eseguito in occasione della Festa della Donna, organizzato all’interno della 102ª Stagione Concertistica della Società del Quartetto di Vicenza al Teatro comunale “Città di Vicenza”; tre musiciste italiane, tre donne che hanno intrapreso con successo la difficile carriera concertistica, assolute protagoniste della serata. L’intento, dichiarato dalle artiste è quello di sviscerare il grande materiale di un compositore “impressionista”, quale Ravel, noto certo per il suo Bolero, ma nella cui musica si ritrovano influenze francesi, spagnole, russe e perfino del jazz statunitense; un programma tutto dedicato a Ravel quindi con la Sonata per violino e pianoforte in sol maggiore , la Sonata per violino e violoncello in do maggiore ed il Trio in la minore.
Estrio: Laura Gorna (violino), Cecilia Radic (violoncello), Laura Manzini (pianoforte)
Biglietto: intero 25€ ridotto (over60) 20€, ridotto (under25) 12€.
Per informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it – www.tcvi.it

Da Venerdì 9 a domenica 18 marzo, 2012
Nella elegante sede di Palazzo Cordellina in contrà Riale, nell’ambito delle iniziative satellite alla Festa della Donna, aprirà la mostra fotografica Nata Femmina (?) Stereotipi, Condizionamenti e Identità di Genere; le autrici, attraverso la ricerca fotografica, danno la propria interpretazione e il proprio contributo all'approfondimento di forme di violenza meno appariscenti, più subdole, quali gli stereotipi di genere che la nostra società impone con vari mezzi alla donna di tutte le età. Le foto sono corredate da scritti di autori e autrici autorevoli che si sono occupati dell'argomento. Fotografie di Raffaella Bolla, Cinzia Burtini, Meri Cecchetto e Tiziana Zovi, del Circolo Fotografico Fotoricerca di Valdagno.
Ingresso libero
Da martedì a venerdì: ore 16.00/19.00; sabato e domenica: re 10.00/19.00
Per informazioni: Ufficio Pari Opportunità 0444 222162; pariopp@comune.vicenza.it.

Sabato 10 e domenica 11 marzo 2012, ore 20.45
Fonzie e la famiglia Cunningham arrivano al Teatro Comunale “Città di Vicenza”, in doppio appuntamento; sabato e domenica, infatti, sbarca direttamente dalla celeberrima serie americana, il nuovo musical prodotto dalla Compagnia della Rancia, Happy Days. Si tratta di un’opera originale di Garry Marshall, su musica e libretto di Paul Williams, mentre gli arrangiamenti sono di John McDaniel, che ne ha curato anche la supervisione.
Nell’adattamento teatrale italiano, curato dal regista Saverio Marconi, con la traduzione di Michele Renzullo e le liriche di Franco Travaglio, ci saranno Howard il capofamiglia (interpretato da Giovanni Boni); sua moglie Marion (Sabrina Marciano) e i loro due figli, Richard (Luca Giacomelli) e “sottiletta” Joanie (Maria Silvia Roli). E naturalmente gli amici di sempre, Ralph e Potsie (Davide Nebbia e Cristian Ruiz), il mitico Alfred (Jacopo Pelliccia), ma soprattutto lui, Fonzie, il meccanico dal fascino irresistibile con i capelli sempre pettinati e l’insostituibile giubbotto di pelle (che in questo spettacolo avrà una controparte femminile, Pinky, interpretata da Floriana Monici. Protagonista nel «ruolo che tutti gli uomini vorrebbero interpretare» è Riccardo Simone Berdini, reduce dal successo newyorkese del grande musical italiano Pinocchio e vincitore del Premio Nazionale Sandro Massimini 2010. La parola d’ordine per questo spettacolo che, dopo essere già stato portato in scena negli Usa arriva in Italia, è divertimento.

Sabato 10 marzo 2012, ore 21
Conturbante spettacolo al Teatro Bixio di via Mameli; l’ensamble Macelleria Ettore propone Stanza di Orlando, viaggio nella testa di Virgina Woolf, un’opera eclettica che unisce alle parole dell’interprete Maura Pettorruso, alcune installazioni a cura di Maria Paola Di Francesco. Il pretesto è il gioco di abiti, alla ricerca, forse impossibile, di una verità; ora una donna ora un uomo, si specchiano, si deformano, interrogando la propria natura, a ciò adeguando digressioni sulla vita e sui sogni. Un iter affascinante nel labirinto della mente di una fra le scrittrici più struggenti del novecento americano.
Biglietto: intero 10€, ridotto 8€
Per informazioni e prenotazioni: ufficio Theama Teatro tel. 0444 322525 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18) - cell. 345 7342025 (tutti i giorni dalle 10 alle 18) - Per informazioni@theama.it - www.spaziobixio.com - www.theama.it
Biglietto: intero 35€ ridotto (over60) 28€, ridotto (under25) 20€.
Per informazioni: biglietteria del Teatro Comunale tel. 0444 324442 – biglietteria@tcvi.it – www.tcvi.it

Sabato 10 marzo 2012, ore 21
Tra le realtà che meritano attenzione nella nuova generazione del teatro di ricerca italiano Babilonia Teatri sfonda il muro confortevole edificato dalla società dei costumi, con uno spettacolo dai toni tutt’altro che smorzati: un inno alla morte. The end di fatto, in programma al Teatro Astra, di contrà Barche, mistifica l’idea della morte come fine, proponendo una visione sulla Nera paura collettiva integrandola alla vita.
Biglietto: intero 13€, ridotto 11€.
Per informazioni e prenotazioni: Ufficio Teatro Astra tel. 0444.323725 – astra@piccionaia.org – www.teatroastra.it

Domenica 11 marzo 2012, ore 15 e ore 17
Prosegue la rassegna Famiglie a teatro del Teatro Astra; in contrà Barche, il pomeriggio sarà allietato dalla presenza di due simpatiche donne-troll (Emanuela Faraglia e Nicol Martini) che attraverso rituali magici riusciranno a richiamare dal lontano paese delle fiabe…alcune Principesse! Insieme a loro, potremo così scoprire di che si costituisce la loro routine e di quali accidenti si preoccupano, per procacciarsi l’ Amore…
Storie di Principesse
Biglietto: intero 6,50 €, ridotto 4 €
Per informazioni: ufficio Teatro Astra tel. 0444 323725 – astra@piccionaia.org – www.teatroastra.it
La magia di Suoni e Luci torna al Teatro Olimpico di Vicenza. Dal 28 febbraio è infatti possibile assistere allo spettacolo (compreso nel prezzo del biglietto), in tre differenti versioni:
Olimpico Classic Style
Le musiche, composte da Andrea Gabrieli per la messinscena inaugurale del teatro nel 1585, accompagnano giochi di luce di grande suggestione, regalando al pubblico uno spettacolo unico e indimenticabile.
Olimpico Another Face
Dedicato a un pubblico giovane, propone uno spettacolo di luci su brani musicali tratti dal repertorio degli intramontabili Pink Floyd .
Olimpico&Fantasy
Pensato per bambini in età scolare, riprende due brani – La danza delle ore di Amilcare Ponchielli e L’apprendista stregone di Paul Dukas – tratti da Fantasia, classico del 1940 dell’animazione disneyana.
Orario programmazione (tutti i giorni da martedì a domenica)
Olimpico & Fantasy ore 9.30 e 14.15
Olimpico-Another Face ore 10.30 e 15.00
Olimpico Classic Style ore 11.30 e 15.45
Durata spettacoli: 7 minuti circa

Dal 3 marzo al 14 aprile 2012 inoltre, viene offerto ai visitatori nella giornata del sabato un pacchetto spettacoli che comprende Olimpico&Fantasy e Olimpico Another Face con programmazione in fascia oraria al di fuori della normale apertura al pubblico: alle 17.30, alle 18.15 e alle 19.
Biglietto: 2,50€ a persona (a cui aggiungere 1,50€ per diritto prevendita), prenotabile tramite call center 041-2719044; oppure online all'indirizzo www.olimpicovicenza.it
Per informazioni: 0444-222800.

Nessun commento:

Posta un commento

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.