Cerca nel blog

giovedì 29 novembre 2012

Arrivano le feste!!!!


Questo è il periodo dell'anno che amo e che temo di più, dove anche il solo trillo del cellulare mi fa trasalire; immaginarsi poi quando apro la mia casella di posta o rispondo al fisso di casa. Sì perchè, puntuali, si ripresentano tutti: amici, parenti, anche quelli che non ti ricordi bene chi siano, ma che vedo una sola volta all'anno.

E tutti per lo stesso motivo: trovarsi per "farsi gli auguri", per le feste e prima delle feste.

Ed ecco che proprio io che vorrei iniziare ad occuparmi del Natale in agosto, ma poi mi ritrovo sempre all'ultimo minuto, quel pochissimo tempo libero che mi resta, me lo trovo impegnato: non c'è fine settimana di dicembre che non sia già occupato da pranzi, cene, bicchierate, degustazioni e non solo.
Quest'anno si è iniziato già a metà novembre con cene di lavoro con ex colleghi alle quali proprio non ho potuto mancare, dato che sono state programmate con tanto anticipo.
Ora ci sono le cene delle associazioni di cui faccio parte e quindi non posso non fare atto di presenza, sarebbe scortesia.
Ci sono in fila tutti i miei vecchi cari amici che sono veramente tanti e anche qui non si può non festeggiare perchè, diciamocelo, è bello mantenere vivi i rapporti di amicizia al di fuori della freddezza dei Social Network, è bello stringersi, abbracciarsi, mettersi reciprocamente le mani sui rotolini che stanno prosperando sui fianchi, sapere come gli va, gioire con loro dei loro successi, intristirsi insieme se qualcosa non è andata proprio nel modo migliore, insomma essere informati, partecipi, fare anche per poco tempo un po' parte della loro vita.

E tutto culmina con la vigilia di Natale e il giorno di Natale, occasione magica ed unica in tutto l'anno per ospitare tutti i parenti più stretti che mi sono rimasti. Ed è veramente una gioia, una occasione attesa per tutto l'anno.
E poi mi ritrovo stanca, ma felice e con tonnellate di “avanzi” che nemmeno l'arrivo di una cagnolina ingorda come la mia riesce e farmi smaltire in poco tempo.

E passato il Natale inizia la frenesia dei festeggiamenti per il nuovo anno ed è un continuo, che per me non termina con l'Epifania, che come vorrebbe il vecchio detto, tutte le feste si porta via, dato che Gennaio, il 10 per la precisione, porta anche il mio compleanno.
E che faccio? Non lo festeggio? Certo che no! ed i festeggiamenti durano a lungo, anche per rendere palese che, nonostante tutto, ci sono ancora, anche se non in perfetta forma.

E come non darmi torto, con il colesterolo alle stelle, ad un pelo dall'ipertensione e con tutti i chili accumulati nel periodo delle feste?

Meno male che qualche poco avveduto dietologo, che pontifica in televisione sotto le feste, precisa che non è quello che mangiamo sotto le feste a farci ingrassare, ma quello che mangiamo dall'Epifania al Natale.

Preferisco non commentare, ma se avesse ragione?

1 commento:

  1. Questo è proprio un periodo bello dal punto di vista dei rapporti umani, ma deleterio per il fisico. Tra cene, bicchierate, cesti gastronomici, banchetti di specialità italiane e straniere in giro per la città...un disastro! Siamo tutti nella stessa barca, e ogni anno facciamo buoni propositi ma: come si fa???

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.