Cerca nel blog

sabato 7 giugno 2014

Latta ed autarchia: viaggio nel passato

Basta trovare qualcosa di vecchio ed ecco che si apre immancabilmente una nuova finestra sul passato. E' successo anche questa volta, dato che mi sono sono imbattuta in questa  scatola di latta, sporca, usurata, ma piena di fascino.


Le scritte Caffeol e Moretto, ma soprattutto la grafica, la fanno risalire al 1930/1940.
Sono marchi storici della ditta Crastan, fondata nel 1870 come fabbrica di surrogati del caffè.
Crastan ancora oggi è leader del settore; è gestita dalla stessa famiglia e dispone, secondo quanto ho visto al supermercato, di una vasta gamma di prodotti alimentari: caffè solubile, preparati per cappuccino, preparati per bevande al cacao, tè solubile, ecc.
E' depositaria anche del vecchio marchio che ricordavo sulla credenza della nonna quando ero bambina.

Il Caffeol altro non era se non una miscela di Cicoria e Ceci tostati, mentre il Moretto era Melassa torrefatta che veniva usata per dare più colore al caffè.
Erano tempi di surrogati, sviluppati in condizioni di necessità, dato che era impossibile importare caffè a causa dell'interruzione delle vie commerciali.

Oggi almeno 40 marche di caffè e di orzo ci strizzano l'occhio dagli scaffali del supermercato, ma basta solo una scatola di latta malandata per tornare con la mente a quando la nonna mi preparava la merenda con l'Orzo Pupo.



3 commenti:

  1. Che bei ricordi!
    Bellissima anche la scatola di latta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie arianna! le tue visite mi sono sempre care!-

      Elimina
  2. che bella questa scatola..
    Ciao Passavo a farti un saluto..è da un pò che non ci vedevamo.
    A presto!!

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.