Cerca nel blog

martedì 20 marzo 2012

E se in giardino c'è ombra?

Sempre più spesso tutte noi che amiamo curare personalmente il nostro giardino, o quel che ne resta se, come me, si è recuperata una Pajar Dog che si è messa in testa di aiutare scavando buche su buche, ci interroghiamo su cosa fare se l'ombra in giardino è molto fitta. E questo sopratutto quando si è già sperimentato il prato, senza aver successo.
Allora è meglio optare per una soluzione vegetale alternativa, effettuata con tappezzanti per zone ombreggiate, alcune delle quali resistentissime ed estremamente decorative.

Le tappezzanti sono una valida alternativa al prato in tutti gli angoli difficili del giardino, anche dove il terreno è povero o roccioso; si sviluppano orizzontalmente con sufficiente rapidità, occupando tutta la superficie a disposizione e, a seconda della specie, producono foglie decorative o anche fiori colorati.
Unico neo: non tollerano il calpestio, ma compensano con scarsa manutenzione poiché non richiedono taglio, irrigazione e diserbo dalle infestanti.

Tra le tappezzanti per la piena ombra mi sento di consigliare Pachysandra terminalis e Lamium galeobdolon 'Variegatum' che attecchiscono anche in presenza di terreno molto povero.



In alternativa si può far ricorso a Ophiopogon japonicum, Hedera helix ma soprattutto H. hybernica, Tiarella cordifolia e Soleirolia soleirolii, in squenza nelle foto.





Se invece l'area da coprire è a mezz'ombra può essere indicatissimo il comune mughetto (Convallaria majalis); si possono far attecchire le pervinche (Vinca major e soprattutto V. minor) che sono ora fiorite nei boschi e tutte le gamme delle felci, Hypericum calycinum e Lonicera pileata (vedi foto).

Insomma non ci sono scuse per angoli di giardino un po' trascurati!

4 commenti:

  1. Ciao cara,quando si parla di piante ho le antennine alzate;D
    Grazie per questo post,dovrei copiarmi i nomi delle piante ed il loro ambiente!!
    Amo tutte le piante,i fiori,i frutti,le sempre verdi,ma i nomi,proprio non mi entrano in testa,e quando vedo una pianta che mi piace,vado dal mio vivaio "poverino" e comincio a tartassarlo per cercare di capire cosa cerco veramente;D
    Un abbraccione
    Sabry!!

    RispondiElimina
  2. Interessante! grazie per i suggerimenti

    RispondiElimina
  3. ps: ho una zona a mazzo sole ed ho visto proprio ieri la vinca fiorita... Che spettacolo!
    Tu ce l'hai in giardino?
    Puoi dedicare un post sullo alla Vinca?
    Ti ringrazio in anticipo

    RispondiElimina
  4. Per Francesca
    Sarà mia cura provvedere quanto prima; il genere Vinca è una vera e propria risorsa a bassissima manutenzione.
    A presto!

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.