Cerca nel blog

giovedì 4 ottobre 2012

Appuntamenti a Vicenza dal 4 ottobre

Giovedì 4 ottobre, ore 18.30
Al Galla Caffé, per la quarta edizione di "Vicenza e la Montagna" (l’iniziativa promossa dall’Assessorato alla cultura in collaborazione con i club alpinistici della città: Club Alpino Italiano, Giovane Montagna, Gruppo Alpinistico Vicentino, Società Alpinisti Vicentini) Heinz Grill, Florian Kluckner e Francesco Cappellari presentano il libro "Arrampicare nella valle del Sarca" (Idea Montagna).
Mentre martedì 9 ottobre alle 20.45 nella sala cinematografica Ekuò Patronato Leone XIII viene mostrato il film "Piccola Terra" di Michele Trentini (60° Trento Film Festival) alla presenza di registi e interpreti.


Venerdì 5 ottobre, dalle 20.30
Cresce l’attesa per la riapertura della Basilica Palladiana, dopo l’imponente restauro durato 5 anni. L’inaugurazione è affidata a una grande festa di piazza: si esibiscono sul palco allestito in Piazza dei Signori: il Pedrollo Brass Ensemble del Conservatorio di Vicenza, seguito da Antonella Ruggiero e dalla PFM. Durante la serata (dalle 21 all'una di notte) è possibile visitare la mostra "Raffaello verso Picasso – Storie di sguardi, volti e figure" in anteprima straordinaria (solo con acquisto del biglietto alla biglietteria, senza prenotazione e al costo speciale di 10 euro, salvo riduzioni). L’esposizione, curata da Linea d'ombra e sponsorizzata dalla Fondazione Cariverona, con il contribuito di Comune di Vicenza, UniCredit e Gruppo Euromobil, raccoglie una novantina di quadri di illustri artisti provenienti da musei dei vari Continenti e da alcune collezioni private, che ripercorrono la storia del ritratto e della figura dal '400 al '900.
Dal 6 ottobre 2012 al 20 gennaio 2013 la mostra resta aperta dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 19, venerdì e domenica dalle 9 alle 20, sabato dalle 9 alle 21.
Altri eventi, mostre, rassegne culturali di rilievo sono previsti in città nel periodo di apertura della mostra "Raffaello verso Picasso", per approfondimenti


Sabato 6 ottobre
Alle 17, ai Giardini Salvi, si esibisce la Wind Band del Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, da tempo di fatto vera e propria banda musicale della città, composta anche da tanti giovanissimi sotto la guida di Cesare Montagna, per la rassegna curata dall’Assessorato alla cultura "Musicalcentro 2012, aspettando la Basilica". Si ricorda, inoltre, che fino a domenica 7 ottobre, dalle 7.30 alle 20, semore ai Giardini Salvi, è possibile ripercorrere la via sottostante il loggiato dell’ex-fiera campionaria di Vicenza, riaperta al pubblico in occasione di "Public City", un workshop di respiro internazionale che dal 28 al 30 settembre ha riunito a Vicenza una trentina di giovani progettisti. Ingresso libero
Per informazioni: infocultura@comune.vicenza.it

Sabato 6, in piazza dei Signori, con inizio alle 20.45, si tiene la seconda serata dedicata all'inaugurazione della Basilica Palladiana, dopo la grande festa di piazza di venerdì 5. Questa volta l'omaggio all’edificio simbolo di Vicenza avviene con un concerto della Banda Musicale della Polizia di Stato "Tradizione e Modernità" diretta dal maestro Maurizio Billi e affiancata dalla cantante statunitense Cheryl Porter, da tempo amata dal pubblico per le sue doti vocali che le consentono di mescolare spirituals, gospel, classica e jazz. L'evento è sostenuto da Fiera di Vicenza. In caso di maltempo il concerto si terrà al Teatro comunale.

Dopo il successo della Notte Bianca tenutasi lo scorso 21 settembre, l’associazione "I portici di corso Fogazzaro", in collaborazione con l’Assessorato al turismo, propone "Musica in Corso": band musicali vicentine, sfilate, danze e spettacoli di teatro e giocoleria per bambini animano corso Fogazzaro a partire dalle 12 con il concerto aperitivo della band Les Manouches Bohémiens; alle 16.30, invece, è il turno della banda itinerante Murga Saltinbranco che sfila a base di ritmi afro-brasiliani da piazza San Lorenzo a piazzetta dei Carmini. Alle 18 si esibiscono i Guitaricious per un concerto aperitivo, affiancati dal duo di artisti di strada "I 4 Elementi".


Sabato 6 e domenica 7 ottobre, ore 21
Prosegue il 65° Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico, dopo le intense emozioni regalate dalla prima mondiale del "Paradiso" di Eimuntas Nekrosius e dall’Antigone di Anita Caprioli, in scena, questa volta, Medea dell’autrice e regista palermitana Emma Dante con i fratelli Mancuso e la compagnia Sud Costa Occidentale. L’eroina di Euripide compie sulla scena un viaggio che è al tempo stesso un’opera d’amore e un atto estremo di libertà contro le regole, in nome dell’istinto.
II 65° Ciclo di Spettacoli Classici è promosso dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale, realizzato con il contributo della Fondazione Cariverona, con il sostegno di Unicredit e di Trivellato spa, in collaborazione con Il Giornale di Vicenza per la Cultura.
I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro Olimpico (Piazza Matteotti 3) la sera dello spettacolo, dalle 19 alle 21, e alla biglietteria del Teatro Comunale (viale Mazzini 39 - tel. 0444 324442 - biglietteria@tcvi.it), sul sito del Teatro Comunale (www.tcvi.it) e in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza. Il prezzo dei biglietti è di 28 euro (intero), 22 euro (ridotto over 60), 18 euro (ridotto under 30).
Per informazioni: www.tcvi.it/nekrosius - infolimpico@tcvi.it


Domenica 7 ottobre, ore 17

Nell’Odeo del Teatro Olimpico, a conclusione del progetto "Classici contro 2012" (a cura di Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura e il liceo classico "Pigafetta" di Vicenza, l’Associazione Italiana di Cultura Classica di Venezia, il Centro di studi "Antropologia e Mondo Antico" dell’Università di Siena) l’assessore alla cultura Francesca Lazzari, i prof. Stefano Strazzabosco e Luigi Spina premiano i vincitori dell’omonimo Premio di scrittura per ragazzi, accompagnati dagli interludi musicali di Simone Scabardi (violino), Giulio Cisco (violino), Davide Cattazzo (viola) ed Enrico Maderni (violoncello). Presenta Daniela Caracciolo. Al termine dell’incontro, Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani presentano il volume "Classici contro" (Mimesis edizioni).
L'ingresso è libero.


Fino al 28 ottobre

AB23 - contenitore per il contemporaneo (ex Chiesa dei SS. Ambrogio e Bellino in contrà S. Ambrogio 23) ospita "Se il grano non muore", la mostra di Silvano Tessarollo, artista bassanese che ha costruito sui temi dello spazio specifico e sull’azione che il tempo opera su di essi la propria cifra stilistica. Organizzata dalla Fondazione Vignato e curata da Julia Draganoviæ e Elena Forin - LaRete Art Projects, in collaborazione con l’Assessorato alla cultura, l’esposizione presenta due installazioni dal forte carattere evocativo.
Apertura giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 19. L'ingresso è libero
Per informazioni: info@fondazionevignato.it


Fino al 18 novembre

Da tempo le creazioni di food design, intese come oggetti con cui si mangia, a forma di cose da mangiare, o come cibi presentati in modi creativi e inconsueti, hanno risvegliato l’interesse di critica e pubblico, dando vita ad apposite rassegne, fiere ed eventi a tema. Anche a Vicenza, dopo il successo d’edizione 2010, torna una mostra dedicata a questa tematica. Accade a Casa Cogollo detta del Palladio, in corso Palladio 165, con la mostra "Menù – food design".
L’esposizione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura, a cura di Stefania Portinari, realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariverona e gruppo Gemmo, nell’ambito de "La città dell’architettura", sarà aperta fino al 18 novembre 2012, dal martedì alla domenica, con orario 10-13, 15-19. L'ingresso è libero.
Per informazioni: uffmostre@comune.vicenza.it - tel. 0444 222122 - 0444 321354

1 commento:

  1. Grazie, non sapevo avessero finito i restauri della Basilica Palladiana con conseguente riapertura.

    Non ci sono mai entrato, ora ne abbiamo tutti la possibilità.

    RispondiElimina

Se passi a trovarmi, lascia un commento. Grazie.